Castello della Chiocciola

Castello della Chiocciola

La tappa odierna verso Siena, il capoluogo della provincia che porta lo stesso nome, colpisce per le sue impressioni paesaggistiche e non per eventuali borghi sul suo cammino in quanto non ce ne sono. Questo ci permette di prepararci mentalmente a Siena, una cittá da non perdere, patrimonio culturale mondiale dell'UNESCO dal 1995. In nostro cammino oggi termina sulla «Piazza Il Campo».
Monteriggioni venendo da sud

Monteriggioni venendo da sud

La storia della cittá di Siena risale ai tempi di Romolo e Remo, i gemelli romani, che sarebbero stati allattati e allevati da una lupa. Il suo nome, Siena, lo dovrebbe ad uno dei figli di Remo, Senius. Sempre a questa leggenda sarebbe dovuto il fatto che Siena porta una lupa come simbolo sul suo vessillo. Siena visse la sua epoca migliore nel periodo che va dal 1287 al 1355, quando una coalizione di governo di 9 commercianti regnó escludendo l'aristocrazia dalla vita politica del paese. Nel 1348 scoppió la peste e la metá dei cittadini trovó la morte. Questa epidemia troncó anche il periodo di prosperitá economica di Siena.

Castello della Chiocciola

Castello della Chiocciola

Di tutte le attrazioni ne citiamo solo 2; dapprima la «Piazza Il Campo» - dove in estate si tiene il Palio, una competizione a cavallo tra le contrade del borgo e nella quale i partecipanti vestono i costumi tradizionali del proprio quartiere - ed il Palazzo Pubblico sulla Piazza, con la sua torre alta 100 metri, aperta al pubblico e dalla quale si gode una vista panoramica dei dintorni. a seconda attrazione da citare é il Duomo, il quale venne costruito in marmo bianco e nero sia all'esterno che all'interno, che ne rende appariscente la sua struttura.

Castello di Villa

Castello di Villa

Indicazioni

La «Via Francigena» é uno dei 3 cammini di pellegrinaggio che nel Medioevo portavano alle 3 principali mete religiose cristiane « Santiago de Compostela, Roma e Gerusalemme. Il suo asse centrale permetteva ai pellegrini di portarsi da Canterbury, in Inghilterra, a Roma con numerose tappe in Francia e in Svizzera. Questa documentazione descrive innanzitutto la tratta del cammino più percorsa che va da Losanna a Roma.