Santhià

Santhià

La Via Francigena da Viverone a Santhià fino alla fine del millennio passato era tracciata passando da Lido, poi costeggiando il lago via Comuna e Mozzano verso Santhià. Piú tardi venne segnato il cammino qui indicato, che passa piú a nord. Il nuovo cammino é piú variato perché in questa tappa percorriamo 3 provincie piemontesi: Viverone si trova ancora nella Provincia di Torino, Ràppolo e Cavaglià in quella di Biella e il traguardo di tappa, Santhià, infine é situato nella Provincia di Vercelli.
Hotel a Viverone

Hotel a Viverone

Il traguardo di tappa Santhià é uno dei borghi sul nostro cammino che non fu eretto dai romani, bensí la sua storia risale ai Liguri e Celtici. Solo nel 143 a.C. Santhià cadde in mano ai Romani. La locale Chiesa di Santa Agata venne costruita nel X secolo mentre del Convento del XII secolo sono visibili solo ancora alcuni resti di mura.

tra Viverone e Santhià

tra Viverone e Santhià

Indicazioni

La «Via Francigena» é uno dei 3 cammini di pellegrinaggio che nel Medioevo portavano alle 3 principali mete religiose cristiane « Santiago de Compostela, Roma e Gerusalemme. Il suo asse centrale permetteva ai pellegrini di portarsi da Canterbury, in Inghilterra, a Roma con numerose tappe in Francia e in Svizzera. Questa documentazione descrive innanzitutto la tratta del cammino più percorsa che va da Losanna a Roma.