Fénis col Castello del XII secolo

Fénis col Castello del XII secolo

Da Aosta fino a Ivrea la Via Francigena segue piú o meno il fiume Dora Baltea. Ció non significa «nessun dislivello» perché se possibile evitiamo la vicinanza di strade e ferrovie e ci muoviamo sul fianco nord della valle accumulando cosí metri di dislivello. Uno dei clou di questa tappa é il Castello dei Signori di Quart, le cui vestigia piú antiche risalgono all´anno 1185. La fortezza appartenne alla Famiglia Quart fino al 1377, oggi il castello é di proprietá del comune.
ponte romanico all´uscita di Aosta

ponte romanico all´uscita di Aosta

Nus é il comune piú grande tra Aosta und Châtillon, situato piú o meno a metá strada fra le due cittá e si addice come traguardo di tappa. Poco fuori Nus abbiamo una bella vista su Fénis situato a sud della Dora Baltea, con il suo Castello del XII secolo. A Châtillon, traguardo di tappa, oltre ad alloggi appropriati e vitto nutriente ci interessano la cittá vecchia e la chiesa di San Pietro.

Sguardo indietro su Aosta

Sguardo indietro su Aosta

Indicazioni

La «Via Francigena» é uno dei 3 cammini di pellegrinaggio che nel Medioevo portavano alle 3 principali mete religiose cristiane « Santiago de Compostela, Roma e Gerusalemme. Il suo asse centrale permetteva ai pellegrini di portarsi da Canterbury, in Inghilterra, a Roma con numerose tappe in Francia e in Svizzera. Questa documentazione descrive innanzitutto la tratta del cammino più percorsa che va da Losanna a Roma.